Eventi aziendali, perché possono essere decisivi per un brand

Gli eventi aziendali sono ancora una potente leva di marketing per i brand e per le aziende in genere. Si è portati a pensare che la dimensione digitale in continua crescita possa fare, da sola, tutto il lavoro di promozione ma non è così. Puntare solo sul digitale, per quanto potente sia la sua diffusione, è un errore.  Gli eventi sono ancora un elemento che in aziende di ogni dimensione e livello non deve mancare mai, perché non dobbiamo dimenticare mai che sono le persone a fare i brand e non viceversa. Ma vediamo quindi come gli eventi corporate, o aziendali, possono ancora fare la differenza se organizzati al meglio.

Eventi aziendali, condivisione e relazioni

Non possiamo non partire dalla dimensione che maggiormente conta in questo contesto: un evento aziendale è un momento di condivisione, in cui si ha la possibilità di mostrare l’azienda. Di spiegare valori e mission, di costruire e rafforzare relazioni sulla base di quei valori e di come l’azienda vuole posizionarsi sul mercato. In sintesi possiamo dire che un evento aziendale deve essere esperienziale, deve “lasciare” qualcosa a chi partecipa. Il risultato più importante degli eventi aziendali è quello di costruire legami e rapporti, di fare relazioni interne ed esterne.

Le tipologie

Vediamo velocemente alcune delle tipologie di eventi aziendali (una sintesi visto che possono essere moltissime e declinate in mille maniere):

  • Convegni e congressi
  • Tavole rotonde
  • Workshop
  • Fiere
  • Lanci prodotto etc…

Eventi aziendali: la location è fondamentale

Eventi aziendali, perché possono essere decisivi per un brandOltre alla segreteria organizzativa, che deve costruire un evento disegnato sulle esigenze del committente, la location è fondamentale. Abbiamo riassunto QUI alcuni degli elementi che non dobbiamo mai dimenticare prima di scegliere una location. ne riportiamo alcuni di seguito. Prima di ogni cosa occorre capire la posizione della location, ovvero in quale zona si trova e se è facilmente raggiungibile dai partecipanti. A meno che non si tratti di una grande convention o di un grande congresso internazionale, dove si può scegliere una location non tenendo eventualmente conto di questo fattore, l’ubicazione della struttura è fondamentale.

Per cui occorrerà valutare tutte le opzioni, prima fra tutte la presenza di mezzi di trasporto e la vicinanza a parcheggi, stazioni e aeroporti: le esigenze di mobilità dei partecipanti sono infatti decisive onde restituire un feedback complessivamente positivo. Se infatti dovesse risultare troppo complicato o faticoso raggiungere la location, l’esperienza positiva dell’evento potrebbe risultare intaccata da questo fattore. Un altro fattore decisivo nello scegliere una location per eventi è quello del numero dei partecipanti, che orienta in maniera fondamentale l’organizzatore. Se infatti si prevedono mille partecipanti, sarà perfettamente inutile valutare location dalla capienza inferiore. Le dimensioni in questo contesto contano moltissimo, sono anzi fondamentali.

La comunicazione

Il primo passo è studiare e mettere nero su bianco il pubblico che vogliamo intercettare. Il cosiddetto “target”, ovvero coloro a cui vogliamo veicolare il nostro messaggio. Aziende? Professionisti? Settore automobilistico o finanziario? Target medio-alto? Fondamentale, dopo aver individuato il pubblico target, avere a disposizione (e se non lo si ha realizzare) un kit di materiale informativo sull’evento: una brochure o un altro formato che, con foto e approfondimenti, possa essere inviato digitalmente al posto o in combinata con il sito e i social.

Fisico e virtuale

Ultimo aspetto la fusione fra evento fisico e virtuale (o digitale). Un connubio che può rivelarsi vincente. Mescolando le due dimensioni, infatti, sl’esperienza dei partecipanti è migliore e più coinvolgente. In primis perché avere dei relatori che calcano un palco o si muovono nella sala in cui l’evento fisico normalmente si tiene, costruisce in chi partecipa la sensazione di assistere ad un evento molto vicino a quello in presenza. Poi le luci, le scenografie e i microfoni riescono ad accorciare le distanze, a portare i partecipanti virtuali nella location come se fossero lì. E una location con determinate caratteristiche, magari familiare perché l’evento in questione si svolge sempre lì, avvicina il partecipante e ne rende l’esperienza più gradevole e interessante.

Photo – Pixabay

CERCHI UNA LOCATION PER IL TUO EVENTO? SCRIVICI!

Il trattamento avviene secondo le modalità ed esclusivamente per le finalità descritte nella Privacy Policy, in calce ad ogni pagina di questo sito