Content strategy location per eventi: il valore conta

Può apparire un processo lungo, faticoso e potenzialmente senza risultati nell’immediato. Ma la content strategy location per eventi è un’attività decisiva. Donare contenuti di valore è la chiave di volta per far crescere una location e posizionarla in alto nelle ricerche e sulle piattaforme digitali. Ecco perché ha senso implementare una strategia di contenuti.

Cos’è una content strategy?

Content strategy location per eventi il valore contaIniziamo spiegando brevemente cos’è una content strategy. Possiamo dire, semplificando, che essa è l’insieme di pratiche e metodi secondo e grazie ai quali pianificare, creare e gestire i contenuti contenuti digitali. Il tutto, ovviamente, in ottica di una misurazione dei risultati. Che possono essere l’iscrizione ad una newsletter, l’atterraggio su una landing page oppure accessi al sito web. Qualsiasi obiettivo può essere associato ad una content strategy.

Content strategy location per eventi: il valore

Lo sentiamo dire spesso, ma forse non ne comprendiamo appieno il significato: i contenuti devono essere di valore. Ma che significa? Anche qui proviamo a semplificare: il valore di un contenuto risiede nella risposta ad esigenze concrete del pubblico, descritte in modo rapido ed efficace. Se pubblichiamo e quindi “doniamo” contenuti di valore, ne avremo in cambio la fiducia del lettore che potrà trasformarsi in interesse per i nostri servizi. Il valore è la vera chiave di una content strategy.

Cos’è un contenuto?

La definizione di contenuto web è assai ampia, visto che ogni tipo di formato declinato su un sito può essere considerato tale. Un articolo, una guida, un tutorial, un video o una foto, o magari un podcast. Tutto è contenuto web, tutto è potenzialmente candidato ad entrare nella nostra content strategy se realizzato e pianificato in maniera corretta. Per cui, specie in relazione ad una location per eventi, non c’è contenuto che non si possa utilizzare ai nostri fini.

Content strategy: come si fa?

Cerchiamo di rendere le cose semplici e individuiamo dei passaggi fondamentali per la realizzazione di una content strategy relativa alla nostra location per eventi:

  1. Identificare i canali di pubblicazione (e di successiva condivisione)
  2. Studiare e identificare il target di riferimento
  3. Ascoltare” il web e i social
  4. Pianificare la pubblicazione e la condivisione
  5. Ottimizzare tutti i contenuti via via pubblicati
  6. Misurare i risultati

Identificare i canali di pubblicazione e condivisione

Content strategy location per eventi: il valore contaLa prima cosa da fare è capire dove vogliamo pubblicare i nostri conenuti e poi condividerli. A questo scopo è sempre bene predisporre una sezione blog/news all’interno del sito web istituzionale, dove pubblicare i contenuti. Oppure creare un sottodominio con blog o un blog esterno. Poi da qui capire su quali canali social e/o di messaggistica condividere e “far girare i nostri contenuti”. Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e chi più ne ha più ne metta.

C’è da dire al riguardo che, come scrivevamo QUI, ogni azienda ha il “suo” o “i suoi” canali social. Possono essere tutti oppure uno solo, ma il concetto di fondo è che ogni attività è più conformata per una determinata piattaforma. Una location per eventi, ad esempio, potrebbe coprire uno spettro ampio di social media. Si pensi a Facebook e Instagram e, per alcuni aspetti, a LinkedIn. Ognuna delle tre con aspetti e modalità comunicative diverse: una dove il copy è più forte, l’altra dove regnano le immagini e un’altra ancora dove può emergere in modo perfetto il connubio delle professionalità interne.

Studiare e identificare il target di riferimento

Occorre poi identificare il pubblico che vogliamo intercettare. Il cosiddetto “target”, ovvero coloro a cui vogliamo veicolare il nostro messaggio. Aziende? Professionisti? Settore automobilistico o finanziario? Target medio-alto? Questo ci serve per comprendere come realizzare e modulare il messaggio che andremo ad inserire nei nostri contenuti, elemento imprescindibile per la riuscita di una content strategy location eventi.

Ascoltare” il web e i social

L’attività di web e social listening, in una content strategy location per eventi, è decisiva. Cosa dicono gli utenti del web e dei social? Cosa cercano? Quali le keywords più frequenti? In questo modo, ascoltando chi popola i nostri canali di pubblicazione, riusciremo a capire cosa pubblicare, e come utilizzare il corretto tone of voice, usare le parole chiave corrette in tutte le loro declinazioni e combinazioni. A questo titolo, per esempio, può essere utile usare lo strumento Google Trends, che ci permette in tempo reale di vedere cosa è più cercato in relazione alle nostre necessità.

Pianificare la pubblicazione e la condivisione

Arriviamo a costruire un calendario editoriale per content strategy location eventi che ci permetta di pianificare le uscite e la relativa condivisione sui canali social e/o di messaggistica. Stabilire una periodicità di pubblicazioni, magari differendo la condivisione per giorni più propizi o per occasioni particolari. Scegliere quando pubblicare e come legare fra loro i contenuti in una linea temporale ma soprattutto concettuale così da rendere le pubblicazioni armoniche e coerenti su un filo logico.

Ottimizzare tutti i contenuti via via pubblicati

Content strategy location per eventi: il valore contaQui la parola d’ordine è SEO (Search Engine Optimization). Un’attività che serve a far scalare la SERP, ovvero l’indice di Google (o di altri motori) ai nostri contenuti come posizionamento organico. Non ci deve sfuggire infatti che oltre a lavorare per apparire su parole chiave specifiche il più in alto possibile, è altresì utile lavorare per far crescere il sito nella sua interezza. Così da divenire punto di riferimento autorevole per il web. Formattazione dei contenuti, inserimento di foto e/o video interessanti e coerenti, scelta di keyword corrette: tutto è SEO, tutto è utile per scalare la SERP.

Misurare i risultati

Ultimo passo la misurazione dei risultati. E qui ci facciamo domande: i contenuti sono attraenti per il pubblico? Come si muove l’utente una volta entrato nel sito? I contenuti sono capaci di far avvicinare il lettore ai servizi che offriamo? Quanti lead (contatti qualificati) otteniamo? Quanti compilano i form per contatto o newsletter? Il sito cresce nella SERP? Le risposte a queste e altre domande saranno decisive per capire se stiamo andando nella corretta direzione nella realizzazione della nostra content strategy location per eventi. E apportare i dovuti correttivi.

Photo – Pixabay