Il teatro è emozione, vita, cultura: festeggiamolo!

27 Marzo, Giornata Mondiale del Teatro. Dedicata ad una delle arti più antiche e straordinariamente evocative della storia dell’uomo. Senza andare troppo lontano, ci basta passeggiare in una qualsiasi delle regioni d’Italia per notare come in ognuna di esse, dall’antichità classica, ci sia almeno un sito archeologico che raccoglie le vestigia di un teatro o di un anfiteatro. L’Italia è uno dei Paesi per eccellenza del teatro. Perché ha raccolto l’eredità greco-romana, perché patria di alcuni fra i più grandi commediografi e drammaturghi di sempre, perché Paese della cultura e delle arti per antonomasia.

Il nostro teatro

Come Think UP abbiamo in gestione Global Service l’Auditorium del Massimo, il cui fiore all’occhiello è la Sala Massimo: fino a 870 persone di capienza, un palcoscenico circolare di circa 14 metri di diametro, un ampio backstage. Un teatro moderno, la cornice ideale per spettacoli musicali, rappresentazioni teatrali, rassegne di danza e qualsiasi altro tipo di evento di carattere ”teatrale”.

Il teatro: emozioni, socialità, relazione

Non potevamo non celebrare questa giornata, il 27 Marzo, perché ospitando ogni anno i moderni eredi della tradizione teatrale internazionale sappiamo bene di quale valore simbolico e culturale questa dimensione sia portatrice. Aspetti emozionali, umani, sociali e relazionali: il teatro è questo e non solo.

Il teatro è poesia che esce da un libro per farsi umana.

(Federico Garcia Lorca)