Molière e il teatro: un’eredità senza tempo

Il 15 Gennaio 1622 nasceva Molière, attore e commediografo francese. Un personaggio che ha fatto la storia del teatro, capace di donare un volto nuovo alla drammaturgia francese ed europea; la sua opera, realizzata nel Seicento che è per antonomasia il secolo della nascita della professione di attore teatrale in Europa, è stata da ispirazione per tutto ciò che ne seguirà in campo teatrale e dello spettacolo.

Viene ricordato particolarmente per la sua comicità, spesso dissacrante e senza timori reverenziali nel toccare in modo tagliente anche i livelli più alti della società. Di lui si ricordano opere straordinarie, come L’Avaro, Il Malato Immaginario, Il Misantropo e molte altre. Un personaggio da ricordare Molière, per quanta eredità ha lasciato al teatro moderno e contemporaneo ma non solo, visto che alcune sue opere hanno trovato spazio anche in tv: una su tutte L’Avaro, interpretato da un magistrale Alberto Sordi.