Location per eventi a Roma - La sfida della competitività

Location per eventi a Roma – La sfida della competitività

Si sente spesso parlare di competitività, delle sfide quotidiane che essa porta con sé per ogni impresa. Come impatta la ricerca della competitività nell’attività di una location per eventi a Roma? Quali sono le linee guida che una location deve seguire per incrementare il suo tasso di competitività in un segmento nel quale la concorrenza diventa sempre più agguerrita?

L’Auditorium del Massimo, prestigiosa location per eventi a Roma, è in questo senso un esempio lineare di come la competitività sia un valore da coltivare nel tempo, grazie ad una programmazione costruita sull’analisi dei dati e sull’osservazione dei trends del momento. Con un occhio rivolto al futuro.

LOCATION PER EVENTI: LA COMPETITIVITA’ E’ UN MIX

La competitività, ci insegna l’esperienza della Think UP che da tre anni gestisce la location in global service, è un insieme di concetti e di buone pratiche che fondono: conoscenza del settore, visuale d’insieme, programmazione puntuale, intuizione del futuro. Elementi che presi singolarmente possono aiutare il gestore di una location in molte circostanze, ma quando si parla di tenere il passo della competitività devono essere necessariamente fusi. Ora andremo a vederli separatamente per capirne il peso specifico.

La competitività è una sfida, un termine che non può mai inteso singolarmente o afferente ad una sola realtà imprenditoriale: dove la comunicazione digitale ha reso possibile la globalizzazione del mercato, essa porta con sé un analogo effetto per quanto riguarda i competitors di settore. Dunque occorre guardare a questo aspetto come ad un qualcosa di complesso e interconnesso.

COMPETITIVITA’ – GLI ELEMENTI

Ma andiamo a vedere, come detto, quale peso specifico abbiano gli elementi che prima abbiamo elencato, per l’attività di una location per eventi.

  • Conoscenza del settore – Questo fattore è determinante. La si può chiamare esperienza o in mille altri modi, ma rimane l’elemento cardine per individuare una ”to do list” in fatto di competitività. Solo un service che conosce a fondo il settore in cui svolge la sua attività imprenditoriale potrà capire quali e quante azioni vanno messe in campo; sapere cosa chiedono le varie tipologie di cliente, quali esigenze e problematiche connotano una location per eventi, predisporre spazi e strumenti per ogni tipo di evenienza. La conoscenza del settore porta con sé la possibilità di intuire come esso evolverà.

  • Visuale d’insieme – Permette a chi gestisce una location per eventi di comporre un quadro globale, da cui estrapolare elementi utili alla corretta linea da seguire per la competitività della struttura. Sono molteplici gli ambiti a cui una società di organizzazione eventi che gestisce una location deve guardare:

  1. Sociale

  2. Economico

  3. Politico

  4. Culturale

  5. Comunicativo

Solo costruendo quotidianamente un quadro integrato di questi ambiti, una ”visuale d’insieme” di come evolve il sostrato socio-economico e culturale della realtà in cui opera sarà in grado di formulare una road map per tenere la propria location al passo con il grado di competitività che il mercato richiede.

  • Programmazione puntuale – Lo abbiamo detto più volte: programmare in maniera dettagliata ogni aspetto relativo alla propria location è un must. Una location per eventi a Roma, ma in qualsiasi altro luogo, che non faccia della programmazione della calendarizzazione un proprio punto fermo non sarà mai all’altezza della competitività. Manutenzione, interventi di miglioramento strutturale e infrastrutturale, incontri con i partners, riunioni periodiche con lo staff.

  • Intuizione del futuro – Quest’ultimo elemento chiama in causa le capacità del gestore di location per eventi, la sua voglia di indagare i cambiamenti che il settore mostra. E, soprattutto, quelli che ancora non ha palesato. Entra in gioco qui la curiosità, la capacità di tessere relazioni professionali fruttuose in vari ambiti per provare ad intuire, se non a ”prevedere” quel che il futuro di un settore o segmento merceologico sta per svelare. In questo caso la tempestività nel capire e nell’adattare la propria attività a quel che verrà, in combinato disposto con gli altri fattori prima elencati, può risultare determinante per accrescere il livello di competitività di una location per eventi.